IL POETA...RLO /1 Sybaris

 

 

La poesia è un tarlo che non consuma ma alimenta l’anima. Questa è la prima di una serie di poesie inedite che ho composto negli ultimi anni e che oggi vi invito a leggere. Sybaris è nata dopo una passeggiata notturna sulla mia darsena preferita. La dedico a Charles Baudelaire che mi ha fatto innamorare dei suoi versi quando frequentavo il quarto ginnasio, avevo solo tredici anni  ma il mondo mi sembrava solo Spleen. Oggi è diventato qualcosa di diverso. Eccola.

 L’odore della notte

sale dalle lacustri

profondità

Affonda nel buio

dei sogni scappati via.

Sull’ultima bricola

l’albatros di Charles

protegge

il silenzio dei versi.

L’afa invade il molo

ma da ponente

arriva dolce il refolo

una carezza

passo dopo passo.

In questo porto

che nessuno seppellirà

sono al sicuro

perfino i ricordi

delle estati future.

N.B.