Fabula Rasa · 10. giugno 2024
Se, come ha detto Tillie Olsen, è proprio vero che ogni donna che scrive è una sopravvissuta, Alice Rivaz, pseudonimo di Alice Golay, (1901-1998), lo è a pieno titolo alla sua lunga esistenza. Mancata concertista è costretta a lavorare per mantenersi al Bureau del Lavoro di Ginevra. Ma sarà autrice di sette romanzi fra cui La pace degli alveari, scritto nel 1947 che ho visto a metà strada fra la Vita e morte della massaia della Masino del ‘45, e Quaderno proibito della De Céspedes del...

Fabula Rasa · 18. maggio 2024
Nel luglio del 1842 una donna bussò a casa Manzoni per salutare la sua amica del cuore Giulia Beccaria che stava morendo, ma il figlio Alessandro – forse ignorando il passato materno? – le impedì, a causa della sua scandalosa condotta, di entrare. Stiamo parlando di Cristina Trivulzio di Belgiojoso (1808-1871), giornalista e scrittrice, editrice di giornali rivoluzionari – molte sue opere sono incentrate sugli anni della prima guerra d’indipendenza – e patriota che partecipò...

Fabula Rasa · 21. aprile 2024
Ci sono visioni, presentimenti, illuminazioni che segnano il nostro percorso esistenziale. Io ne sono sempre stata convinta. Credo anche per Renata Viganò (1900-1976) quando, a soli 12 anni, si chiedeva: Chi sono? e si rispondeva: Sono piccola ancora, ancora giuoco / volentieri tanto, ma nel cuore / s'accende a volte un subitaneo fuoco, / s'accende a volte un subitaneo amore / per l'arte bella, per la poesia. / Non so che c'è nella vita e nel mondo, / non ho provato il dolore profondo, / ma...

Fabula Rasa · 08. marzo 2024
Sarà stato per l’influenza del padre (anche se assente) bibliotecario, e delle zie di questi (Harriet Beecher Stowe, autrice del famoso La capanna dello zio Tom, la suffragetta Isabella Beecher Hooke e la pedagogista Catharine Beecher) che Charlotte Perkins Gilman (1860-1935) divenne – anche se lei si sentiva «una ragazza qualsiasi. Affamata dalla nascita. Ignara del valore di una donna» – poetessa, scrittrice, sociologa, economista, conferenziera e naturalmente… femminista, dando...

Il Poetarlo · 14. febbraio 2024
Non solo poetessa, ma giornalista, autrice di canzoni, critica della Generazione del ‘45 e militante politica, nasce da un padre anarchico che chiama le sue tre figlie Alma, Poema, e, lei, Idea. Idea Vilariňo (1920-2009), provata dalla morte precoce dei genitori e del fratello, se ne porterà dentro l’intensità e il dolore per esprimerla nei suoi versi, accompagnandola con lo struggimento della solitudine e degli addii nell’amore. «Mi sono innamorata dell’ultima persona di cui avrei...

Fabula Rasa · 22. gennaio 2024
Sfuggita alla persecuzione nazista e riparata prima in Francia poi in Messico, Netty Reiling (1900-1983), non solo ebrea, ma anche comunista, riuscirà a tornare a Berlino dove vivrà in un paese da ricostruire vivendo tempi difficili. Il suo impegno politico (che di certo non l’ha aiutata - ancora oggi trovare le sue opere è impresa ardua) è testimoniato, fin dal ’28, ne La Rivolta dei pescatori di Santa Barbara, una denuncia di sfruttamento in puro stile realista marxista secondo i...

17. dicembre 2023
Quando si parla di spirito del Natale il pensiero corre veloce al grande Charles Dickens, ma pochi sanno che fu proprio lui il primo estimatore di una scrittrice ai più poco nota, considerata la sua adorata Sherazade e per questo invitata a pubblicare a puntate le sue storie sulla propria rivista Household Words. Stiamo parlando di Elisabeth Cleghorn Stevenson (1810-1865) poi Gaskell, dal cognome del marito che, dopo la morte del loro figlio, spronò, fortunatamente, la moglie a scrivere; la...

Fabula Rasa · 25. novembre 2023
Ho provato negli anni a prendere in mano La foresta della notte ma, subito, ogni volta, ho rinunciato. Sarà che mi sentivo disorientata nella foresta della vita che è stata quella di Djuna Barnes (1892-1982), poetessa newyorkese, giornalista, scrittrice, drammaturga, ritrattista e illustratrice delle sue opere, abusata, quando era adolescente, da un vicino di casa e dallo stesso padre, dedito alla poligamia (solo nel 1958 uscirà il dramma poetico L’antifona che allude all’incesto). Per...

Il Poetarlo · 21. ottobre 2023
Di recente ho girato la Grecia in lungo e in largo, ma, esclusa la storia della tragica fine, a Joannina, di Kira Frosine, uccisa con altre 17 sventurate per adulterio o forse per cospirazione, non ho sentito parlare di donne. Eh, sì. La patria della filosofia è dominata dagli uomini, si sa, nonostante Gille Ménages abbia individuato nella sua Mulierum philosopharum historia, nel 1690, ben sessantacinque donne filosofe! Già nella mia Magna Graecia, nella scuola di Crotone, vissero Teano,...

Fabula Rasa · 25. settembre 2023
Qual è la fonte meravigliosa dalla quale sgorga la felicità dell’essere? Egoismo superiore, cura di sé, coraggio nelle scelte, volontà responsabile, creazione individuale, autocontrollo, secondo Alissa Rosenbaum o, meglio, Ayn Rand (1905-1982) che, appunto, con La fonte meravigliosa divenne famosa in America negli anni Quaranta. Quanti - a parte gli addetti ai lavori - la conoscono oggi? Ben settecento pagine: un manifesto filosofico sotto forma di romanzo che ti inchioda alla sedia. Eh,...

Mostra altro